top of page
scarpe da ginnastica, frutta, verdura un fonendoscopio e un centimetro da sarto

Polipi del Colon e del Retto: una Guida Completa 

I polipi intestinali rappresentano una delle patologie più comuni rilevate durante una colonscopia di routine.

In questa pagina, esploreremo in dettaglio i polipi del colon e del retto, concentrandoci sulla loro natura, i sintomi, la diagnosi, e le opzioni di prevenzione e trattamento.

Cos'è un Polipo?

Un polipo intestinale è una massa di tessuto eccessivo che cresce all'interno del lume intestinale. Questi possono avere una varietà di forme, ma generalmente sono suddivisi in due gruppi principali: polipi epiteliali e polipi non epiteliali.

Polipi Epiteliali

I polipi epiteliali sono costituiti da tessuto epiteliale e possono essere suddivisi ulteriormente in diverse categorie:

  • Adenomi: Questi sono polipi epiteliali benigni, e possono essere peduncolati (con un piccolo "gambo" che li connette alla parete intestinale) o sessili (senza un gambo). Gli adenomi tubulari sono il sottogruppo più comune e sono caratterizzati da una rete di ghiandole ramificate. Gli adenomi villosi hanno ghiandole che si estendono dal perimetro al centro del polipo. Gli adenomi tubulo-villosi sono una combinazione di queste due tipologie. Tutti gli adenomi sono considerati displasici, il che significa che possono progredire in forme più gravi.

  • Altre Varianti: Ci sono altre varianti degli adenomi, come i polipi piatti, che possono evolvere lentamente verso una forma maligna, e gli adenomi serrati, che presentano caratteristiche sia degli adenomi che dei polipi iperplastici. Gli adenomi serrati possono occasionalmente contenere foci di displasia e adenocarcinoma.

Polipi Non Epiteliali

Questi polipi includono il leiomioma, il lipoma, il linfoangioma e il tumore carcinoide. Sono caratterizzati da una consistenza nettamente aumentata al contatto con la pinza durante una colonscopia.

Sintomi e Complicanze

Nelle fasi iniziali, i polipi intestinali possono essere asintomatici. Tuttavia, man mano che crescono, possono causare:

  • Sanguinamento rettale, rilevato spesso attraverso il test del sangue occulto fecale.

  • Cambiamenti nelle abitudini intestinali, come la stitichezza o la diarrea.

  • Dolore addominale.

  • Anemia dovuta a perdita di sangue cronica.

  • Calo ponderale involontario.

 

Inoltre, i polipi possono portare a complicanze più gravi, come l'ostruzione intestinale se crescono abbastanza da bloccare il passaggio delle feci attraverso il colon.

Diagnosi e Trattamento

La diagnosi dei polipi del colon e del retto è spesso effettuata durante una colonscopia. Questa procedura consente non solo di identificare i polipi, ma anche di rimuoverli durante lo stesso esame.

Tuttavia, la colonscopia non è l'unico metodo di diagnosi. La colonscopia virtuale, eseguita tramite una TC addominale senza mezzo di contrasto, può essere utilizzata per rilevare formazioni polipoidi superiori a 6 mm. Ovviamente, la colonscopia virtuale non consente di rimuovere o bioptizzare le lesioni eventualmente osservate.

 

Entrambe le procedure richiedono una buona preparazione intestinale.

Le poliposi ereditarie

È importante menzionare le poliposi ereditarie in quanto queste condizioni aumentano significativamente il rischio di sviluppare polipi e, in alcuni casi, il cancro del colon. Due delle poliposi ereditarie più comuni sono la poliposi adenomatosa familiare (FAP) e la sindrome di Lynch (sindrome ereditaria non poliposica del colon o HNPCC).

  • Poliposi Adenomatosa Familiare (FAP): Questa è una condizione ereditaria che porta a centinaia o migliaia di polipi nel colon e nell'intestino tenue. I pazienti affetti da FAP hanno un rischio elevato di sviluppare il cancro del colon, spesso in giovane età. La chirurgia preventiva per rimuovere il colon è spesso raccomandata.

  • Sindrome di Lynch (HNPCC): Questa sindrome ereditaria è caratterizzata da un aumento del rischio di cancro del colon, dell'endometrio e di altri organi. I pazienti con sindrome di Lynch hanno una maggiore probabilità di sviluppare sia polipi che tumori maligni. La sorveglianza regolare e la rimozione dei polipi sono cruciali per la prevenzione del cancro.

Prevenzione, diagnosi precoce e stile di vita

Un corretto stile di vita può contribuire a ridurre il rischio di sviluppare polipi intestinali. Questo include una dieta equilibrata povera di grassi saturi, limitazione nell'assunzione di alcol e soprattutto l'astensione dal fumo. Il fumo è un importante fattore di rischio per lo sviluppo deipolipi.

La prevenzione primaria è fondamentale. Programmare regolarmente una colonscopia di screening in base alla propria anamnesi personale e familiare è un modo efficace per rilevare precocemente queste formazioni e prevenirne le complicanze.

In conclusione, i polipi del colon e del retto sono formazioni comuni, ma possono portare a complicanze gravi se non vengono trattati o rimossi.

 

Una diagnosi precoce e un intervento tempestivo possono contribuire a prevenire problemi futuri.

Consultate sempre il vostro medico per una valutazione accurata e per discutere le opzioni di trattamento più appropriate.

 

La prevenzione gioca un ruolo chiave nella gestione di questa patologia, specialmente nelle poliposi ereditarie.

Un ponte sul mare nella nebbia
Immagine del Dott. Daffinà, istruzioni per prenotare una visita
bottom of page